Diploma 2770° Natale di Roma IQ0RM E II0SPQR

                                            

Quest’anno sarà la Sezione ARI di Roma ad organizzare le attività radioamatoriali in occasione della Celebrazione del 2770° Natale di Roma.  Per tutto il mese di Aprile attiveremo il nominativo speciale  II0SPQR  e  saranno operative delle stazioni accreditate, inclusa la IQ0RM. Analogamente a come è stato fatto negli anni passati verrà rilasciato un Diploma e il Regolamento di quest’anno è il seguente

REGOLAMENTO

La Sezione ARI di Roma in occasione del 2770° Natale di Roma, per dare di questa ricorrenza la massima conoscenza e divulgazione ai Radioamatori nel mondo, istituisce il diploma  “2770° Natale di Roma” – MMDCCLXX Dies Natalis e il nominativo speciale utilizzato sarà:

   II0SPQR    

(Senatvs PopvlvsQve Romanvs)

Obiettivo

per tutti gli OM (Radioamatori) ed SWL (Shortwave listening) italiani e stranieri si tratterà di collegare la stazione operante con tale nominativo e le altre stazioni accreditate come da elenco allegato.

Periodo

Dalle ore 00:00 UTC dell’ 1 aprile 2017,  alle ore 24:00 UTC del 30 aprile 2017

Bande

Tutte le bande radioamatoriali HF consentite, 160-80-40-20-15-10 metri, più le WARC e le V-UHF, 144MHz, 430MHz, 1,2GHz e superiori (esclusi ripetitori e traslatori).

Si fa presente che le bande V-UHF verranno attivate prevalentemente durante i fine settimana e il 21 aprile 2017.

Modi

SSB – CW – DIGIT (RTTY, PSK31) nel rispetto del Band Plan.

Collegamenti possibili

Dovranno essere collegate:

  • la stazione speciale IIØSPQR;
  • la stazione con nominativo di Sezione ARI ROMA IQØRM;
  • le stazioni di OM “accreditate”.

Le stazioni speciali IIØSPQR, IQØRM e le stazioni “accreditate” si potranno collegare più volte sulla stessa banda e con lo stesso modo per tutto il periodo di aprile, ma una sola volta al giorno per ogni modo di emissione.

Punteggio

I collegamenti regolarmente effettuati nel mese di aprile avranno il seguente punteggio:

Nominativo
Bande HF 
In aprile 
escluso il 21
Bande HF
 Il giorno 
21 aprile
Bande V–UHF  
e superiori, 
per tutto aprile
II0SPQR 5 10 10
IQ0RM 3 6 6
Stazioni accreditate
1 2 2

Il punteggio totale sarà determinato dalla somma dei punti dei collegamenti ritenuti validi.

Categorie

Sono previste tre categorie sia per gli OM che per i SWL:

Categoria “A”:  OM Italiani – SWL Italiani

Categoria “B”: OM Europei – SWL Europei

Categoria “C”: OM Extraeuropei – SWL Extraeuropei

Log

I log dovranno essere spediti in allegato ad una mail con oggetto IIØSPQR+CALL del partecipante entro e non oltre il 31 maggio 2017 presso la casella di posta elettronica [email protected]compilati esclusivamente in forma .adif rinominandoli con il proprio CALL .
Quelli pervenuti oltre tale termine non verranno inclusi nelle classifiche ma verrà comunque inviato il diploma se richiesto e comunque saranno utilizzati come control log.

Richiesta diploma

Per poter richiedere il diploma sarà necessario aver raggiunto complessivamente:
– 60 punti per gli OM italiani;
– 40 punti per gli OM europei;
– 20 punti per gli OM extraeuropei.
Per la categoria degli SWL valgono le stesse regole degli OM;

Ai fini dell’ottenimento del Diploma sarà necessario aver collegato almeno una volta sia IIØSPQR che IQØRM.
Il Diploma sarà spedito in forma elettronica (pdf) e non è previsto alcun contributo; per coloro che volessero il diploma in forma cartacea è richiesto un contributo di 10 Euro o 15 $ a titolo di rimborso spese da versarsi con bonifico bancario presso :
A.R.I. Associazione Radioamatori Italiani – Roma
IBAN IT64E0100503201000000014723
Causale: Diploma IIØSPQR

Premi

Sarà premiato con targa il 1° classificato di ogni categoria.
Possono partecipare al diploma e alla gara anche gli OM ed SWL della Sezione ARI di Roma non compresi nell’elenco degli accreditati.
Una classifica a parte sarà stilata per le stazioni “accreditate”: quella che effettuerà più collegamenti, oltre a ricevere gratuitamente il diploma di partecipazione, riceverà una targa commemorativa.

Stazioni accreditate

Le stazioni “accreditate” degli OM appartenenti alla Sezione ARI di Roma dovranno inviare i propri log alla casella di posta elettronica di Sezione: [email protected] con dichiarazione di aver effettuato i collegamenti con spirito associativo e nel rispetto dei regolamenti.

Informazioni e recapito

Sito della Sezione ARI di Roma : www.ariroma.it
E-mail della Sezione ARI di Roma: [email protected]
QRZ.com : IIØSPQR
Facebook : ARI ROMA

********************************************************************

La seguente tabella mostra l’Elenco delle Stazioni “accreditate”

             I0YCB                Bruno
             I0WM         Maurizio
             IØZY         Gianfranco
             IK0TUM             Roberto
            IKØTWN            Giovanni
             IKØXFD             Giordano
             IUØAFB             Luigi
            IUØGJB             Pietro
            IWØAEN            Gino
             IW0FCH             Giorgio
            IWØGTA            Giovanni
             IZ0CKM       Roberto
             IZ0TKC        Aldo
             IZ0UIN        Fabrizio
             IZ0YCB       Renato
            IZØZFK       Ivo

DX CLUSTER NEW

CIAO A TUTTI , PER VOSTRA INFORMAZIONE HO FATTO IL DXCLUSTER VIA TELNET SOFTWARE  CON VARI PROGRAMMI  CHE VI ELENCO :

BBLOGGER

LOG4OM

QARTEST

HAMRADIODELUXE

LOGGER32

DX4WIN (pagamento)

AALOG (pagamento)

LOGHX

E TANTI ALTRI ANCORA .

L’INDIRIZZO DEL TELNET VIA SOFTWARE è  : IZ0UIN-6  /  cluster-iz0uin.hopto.org  PORTA 8000

 

 

73 IZ0UIN FABRIZIO

Balun in corrente e in tensione

balun in tensione

 

Il balun cosiddetto in tensione utilizza un trasformatore.

 

balunvoltage

 

Il centrale e la calza interna trasportano una corrente che transita nell’avvolgimento di sinistra, generando un campo elettromagnetico nel nucleo. Questo genera una corrente equivalente nell’avvolgimento di destra, che però ha solo i rami del dipolo su cui agire.

Della stessa famiglia fanno parte anche gli autotrasformatori, che hanno avvolgimenti non separati in DC ma che hanno lo stesso funzionamento in AC del trasformatore di cui sopra.

Variando il rapporto tra numero di avvolgimenti sui due lati, questo dispositivo può anche svolgere la funzione di trasformatore di impedenza oltre a quella di balun.

 

balun in corrente

 

Il balun in corrente invece usa un altro principio. Questo è lo schema:

baluncurrent

Quello che si vede non è un trasformatore ma una linea avvolta ad induttanza. In pratica, è una bobina fatta con due fili paralleli.

Vediamo come funziona.

Come è noto, una bobina forma un’induttanza. Un’induttanza per la corrente continua è praticamente trasparente: se provate con un tester i capi di una bobina, risultano cortocircuitati.

Applicando però una corrente alternata, il campo elettromagnetico da questa prodotta fa sì che l’induttanza cominci a presentare un ostacolo (non per niente chiamato “impedenza”) che si oppone al passaggio della corrente. Più sale la frequenza, più aumenta l’impedenza e più l’induttanza si oppone al passaggio di corrente.

Il concetto fondamentale nel balun in corrente è questo:

– le correnti differenziali, cioò quelle prodotte dalla radio e che scorrono nel coassiale, come sappiamo si elidono e non producono campi elettromagnetici; non producendo campi, non subiscono l’influenza dell’induttanza;

– le correnti di modo comune, invece, producono campi elettromagnetici; esse vengono così fermate dall’induttanza.

Il balun in corrente in figura quindi è un dispositivo che ferma le correnti di modo comune lasciando passare quelle differenziali.

La corrente che eccita il dipolo rx passa da sinistra a destra perché accompagnata da quella che eccita il dipolo sx che ne annulla il campo. Arrivata lì, però, non può ritornare sulla calza esterna, perché dovendo tornare indietro da sola, produrrebbe un campo elettromagnetico che provocherebbe il blocco da parte dell’induttanza.

I balun in corrente sono anche detti choke, che in inglese vuol dire “strozzare”: infatti operano “strozzando” il passaggio alle correnti di modo comune.

Il più comune ed economico balun di questo tipo è il cosiddetto “ugly balun”, costituito da un’avvolgimento del cavo coassiale su una forma cilindrica. Più la frequenza è bassa, più serve un’induttanza elevata: per questo può essere avvolto in aria per frequenze elevate o su ferrite per quelle più basse (o per fare balun più piccoli).

choke